CUBA

Resort

Crociere

Posta all’imboccatura del Golfo del Messico, dove convergono le tre Americhe, lunga ed affusolata isola, è la più grande dei Caraibi, dista solo 180 chilometri dalla Florida, 210 dal Messico, 140 dalla Giamaica e 70 da Haiti. Cuba è circondata da più di 1.500 tra isole ed isolotti (i Cayos) che formano quattro arcipelaghi: Canarreos, Colorados, Giardini del Re e Giardini della Regina. Cayo Largo fa parte dell’Arcipelago de los Canarreos, il più noto di quelli che circondano Cuba, e di cui fanno parte anche l’Isola Della Gioventù e altri bellissimi Cayos, completamente vergini e disabitati quali Rosario e Cantile. Cayo Largo del Sur è coperto di pini e mangrovie e alberi di cocco. Spiagge di un bianco accecante , formate da una sabbia finissima che ha la proprietà di non riscaldarsi al sole, circondano Cayo largo lungo tutta la costa sud. Pellicani, fregate, gabbiani volano sulle spiagge e lungo i cayos abitati da curiose iguana che si lasciano avvicinare tranquille, coccodrilli e tartarughe che, su queste spiagge protette, vengono a deporre le uova. Un mare di un turchese con punti di immersione spettacolari : grandi spugne tubolari, grandi gorgonie, colonie di corallo nero l’habitat di branchi di piccoli pesci di barriera. Ma si incontrano anche grandi barracuda, cernie gigantesche, aquile di mare, delfini, razze di tutte le dimensioni e branchi di tarponi. L’ incontro con lo squalo balena è quasi certo nei mesi invernali, sua epoca riproduttiva. Giardini della Regina - a circa 50 miglia dalla costa Sud, in pieno Mar dei Caraibi, sorge un arcipelago formato da centinaia di cayos, ricchi di mangrovie e palme, che si protendono su spiagge bianchissime e vergini. I Giardini della Regina delineano una barriera corallina (la terza più grande del mondo) che ospita innumerevoli specie differenti di pesci e tutti i tipi di corallo (tranne quello rosso mediterraneo). Ma è l'incontro ravvicinato con lo gli squali (se ne contano 7 diversi tipi) e con cernie gigantesche (fino a 200 Kg) a rendere indimenticabili le immersioni in questo angolo di paradiso. Vi troviamo 80 punti d'immersione disseminati su tutto il perimetro dell’arcipelago (compresi entro la seconda caduta oceanica), fino ai 38/40 metri di profondità. La posizione riparata dagli Alisei che soffiano da Nord-Est, Nord-Ovest garantisce una visibilità non inferiore ai 40-50 metri e la corrente raggiunge come velocità massima i 0,5 nodi. La temperatura dell'acqua varia dai 24 gradi nei mesi invernali ai 32 in quelli estivi.