Halmahera, una delle “Isole delle spezie”

Halmahera, una delle “Isole delle spezie”

L’isola di Halmahera, chiamata anche Jilolo o Gilolo, è la maggiore dell'arcipelago delle Molucche, nell'oceano Pacifico. L’arcipelago è formato da oltre 1.000 isole e isolotti che in passato furono al centro di una intricatissima rete di commerci per via delle pregiatissime spezie che venivano prodotte e vendute a caro prezzo. Per via di questa particolare produzione l’intero arcipelago venne soprannominato “Isole delle spezie” e iniziò una vera corsa da parte di mercanti arabi, indiani, cinesi ed europei alla ricerca di accordi commerciali sempre più convenienti per avere l’esclusiva dell’esportazione di chiodi di garofano, noce moscata, macis e molte altre.

L’isola di Halmahera è stata poco popolata e difficilmente raggiungibile, caratteristiche che l’hanno resa l’isola meno frequentata dal turismo in Indonesia. Il recente sviluppo sta però invertendo questa situazione e anche Halmahera sta vivendo una grande crescita. Su quest’isola si può vivere una vera esperienza alla Robinson Crusoe, visitando spiagge e località remote e disabitate dove gli unici abitanti sono i granchi e le palme da cocco. Halmahera offre la possibilità di conoscere la particolarissima cultura locale degli abitanti delle Molucche, il frutto di una commistione tra elementi ancestrali delle popolazioni vicine alla Papua-Nuova Guinea, cultura islamica, cristianesimo che formano un vero unicum nel panorama del sud est asiatico. Halmahera è anche un paradiso per esplorare le coste degli isolotti vicini, un vero santuario naturalistico dove poter osservare il meraviglioso ambiente naturale della barriera corallina e della foresta di mangrovie. La principale città dell’isola, Tobelo, è una suggestiva cittadina costiera e uno dei più importanti centri per la comunità cristiana della regione, per questo motivo nel periodo natalizio diventa una delle località più vivaci dell’intera area dove tutta l’area urbana viene illuminata da splendide luminarie realizzate in bambù.

Il Saly Bay Resort è l'unico Dive Resort nel sud di Halmahera. I 600 m di costa corallina della baia offrono fantastiche opportunità di diving e snorkeling. Il Resort dispone di 12 bungalows fronte mare. Ogni unità (66 mq) ha una entrata posteriore con camera di ingresso dotata di armadio, minibar, tavolo per fotografi. I siti di immersione offrono una grande varietà: grandi formazioni coralline, muck dives, distese sabbiose…con in più l’unicità di essere i soli sub ad immergersi qui. La zona è scarsamente popolata questo fa si che i fondali siano abitati da moltissimi pesci ed offrono la massima biodiversità. Dalle creature del reef come nudibranchi, cavallucci e mandarini a grandi pesci, squali di barriera, wobbegong, barracuda e tonni. Gruppi di pesci pipistrello, pappagalli bisonte, fucilieri, pesci fantasma e molte altre specie. Nelle vicinanze del resort è frequente incontrare grandi gruppi di delfini, globicefali ed a volte balene.

Halmahera, una delle “Isole delle spezie” Halmahera, una delle “Isole delle spezie”