Le isole della noce moscata. I siti di immersione più famosi.

Le isole della noce moscata. I siti di immersione più famosi.

Un migliaio di isole tra le Sulawesi e la Nuova Guinea. Sono le Molucche, le isole delle spezie, parte del territorio indonesiano. Indiani, cinesi, arabi, poi europei si susseguirono in queste terre per conquistare quello che cresceva spontaneamente solo qui: chiodi di garofano, noce moscata, macis e per questa ricchezza, considerata in Europa alla stregua dell'oro, furono combattute guerre sanguinose per il predominio delle isole. È il teatro naturale delle grandi avventure della Compagnie delle Indie, luogo di ispirazione di molti grandi scrittori di mare. L'attuale popolazione è un crogiolo di reminiscenze olandesi, portoghesi, inglesi mischiatesi con malesi e melanesiani.
Porta di accesso alle isole è la più conosciuta Ambon, centro abitato più popoloso con aeroporto internazionale. Da qui è possibile raggiungere qualunque altra destinazione marina o naturalistica spesso poco conosciute e frequentate dove il grande flusso turistico non è ancora arrivato.

La maggiore caratteristica morfologica delle acque dell'IndoPacifico che bagnano questo arcipelago è la grande varietà di animali marini spesso differenti e dissimili dei loro cugini che prosperano in altre regioni del Pianeta. Non solo la grande diversità, ma anche la quantità è sorprendente e per gli appassionati di natura e mare questo è uno dei luoghi dove si può facilmente osservare una natura così prolifera. Ambon è il punto di arrivo, nelle remote Molucche, le più che note Isole delle Spezie. Arcipelago esteso al di sopra e sotto l'Equatore. La parte settentrionale - North Muluku - di religione mussulmana ha come capitale Ternate, la meridionale, che comprende le isole di Buru, Ceram, Ambon, Banda è di religione cristiana. L'arcipelago di Ambon è composto oltre alla  omonima isola anche da Haruku e Saparua dalle minori Molana e Nusa Laut. Le Molucche sono un variegato mondo insulare composto da alte montagne, vulcani attivi, idilliaci atolli corallini, spiagge bianchissime, barriere coralline e molti ricordi di un passato turbolento. La popolazione, composta da oltre 100 gruppi etnici, si differenzia in usi e costumi a seconda delle varie regioni e isole, ma rimane pur sempre cordiale e aperta ai visitatori. Sono per la maggior parte agricoltori e pescatori e solo di recente in alcune aree marine si sono aperte al turismo. Cape Paperu, uno dei recenti resort aperto nell'autunno 2008, si trova nella parte meridionale della baia di Saparua (isola che ha 2 città, 17 villaggi e 32mila abitanti) all'ingresso di un ampio golfo, il Paperu Bay, a 45 minuti in auto dall’ aeroporto di Ambon (Isole Molucche) e 75 minuti di barca veloce. Il centro immersione a Capo Paperu, Extra Divers, è una struttura PADI situata direttamente sulla spiaggia, che offre corsi, uscite guidate, escursioni. Il centro dispone di due imbarcazione per 6 subacquei ciascuna, bombole da 12 litri in alluminio, con attacchi DIN e INT. Siti di immersione si trovano prevalentemente attorno alle isole di Saparua, Molana, Nusa Laut, Haruku con splendidi giardini di corallo, reef con ripide pareti e una grande varietà di vita tropicale. In alcuni siti di immersione di Molana e Nusa Laut hanno ripide pareti con coralli molli, gorgonie, foreste di coralli tavola, coralli fuoco ed enormi spugne. Serpenti di mare e tartarughe marine, razze, ricciole, pesci pipistrello, barracuda, murene e squali di barriera sono sempre presenti.Il cosidetto housereef è lungo un paio di chilometri con profondità dai 4 ai 12 metri. Molto corallo duro, densamente popolato da specie di piccola e media taglia. Luogo ideale per le immersioni notturne quando molte specie sono in caccia di cibo.

Le isole della noce moscata. I siti di immersione più famosi. Le isole della noce moscata. I siti di immersione più famosi.