Wadi El Gimal a sud di Marsa Alam

Wadi El Gimal a sud di Marsa Alam

Si chiama Wadi El Gimal, è un parco con una superficie di quasi 5mila chilometri quadrati, di cui oltre 2mila di mare, creato per proteggere piante, geologia, animali compresi nel suo interno. Si trova nella parte costiera dell’Egitto meridionale già conosciuto dai Romani che vi estraevano smeraldi. E’ un sistema unico per la particolare biodiversità che possiede e conserva. A terra si trovano varietà di fiori o piante grasse, ma anche rettili e mammiferi. In mare oltre al proliferare di madrepore, per cui tutta la costa del Mar Rosso è famosa, decine di specie marine piccole e grandi, stanziali o in continuo peregrinare. Nel mezzo di El Gimal, a 115 chilometri a sud di Marsa Alam, Gorgonia Beach uno dei più recenti resort che punteggiano la costa. L’intera struttura, raccolta attorno a due piscine e fronte, mare dispone di ben 350 camere dotate di servizi privati, climatizzatore e quant’altro. Il servizio ristorante è a buffet con piatti italiani e internazionali, c’è uno snack bar sulla spiaggia, una tenda orientale e altri due bar. I servizi accessori si compongono di sala tv e lettura, internet poi e connessione wireless ( a pagamento) e campi sportivi di vario genere.
Particolare attenzione è stata data ai bambini con ampia area giochi anfiteatro e discoteca. Gorgonia per i subacquei ha una particolarità esclusiva che attrae in particolare chi non ha voglia di sobbarcarsi navigazioni più o meno lunghe per raggiungere il punto di immersioni. In modo del tutto naturale proprio davanti al resort sorgono due piscine che sono state create dalla bizzarria della natura, due bacini in cui l’acqua è molto bassa con fondali di sabbia e coralli frantumati. Quasi tutte le immersioni partono da qui, con bombola in spalla, per raggiungere la scogliera che scende verso dislivelli di tutto rispetto solo poco più lontano. 
Le hanno denominate House Reef nord e sud. L’ingresso è segnalato da boe ed è sufficiente in entrambe i casi seguire il profilo della scogliera per trovarsi sul fondo. Poi si segue l’andamento stesso della conformazione per effettuare una passeggiata subacquea di tutto rispetto, una tipica immersione da Mar Rosso. In pratica sono due plateau appoggiati sul fondo ad una profondità compresa tra i 15 ed i 35 metri che in superficie formano questo strano disegno. Considerando che il meglio della vita sottomarina in acque tropicali si trova entro i 30/35 metri l’house reef offre il meglio della vita subacquea. Le arzigogolate formazione madreporiche ospitano ogni tipica specie animale di questo stretto caldo lungo mare dalle acque sempre chiarissime. Sempre partendo dalla spiaggia il centro sub offre altre immersioni che prevedono la partenza da punti diversi lungo la costa. Marsa Abu Dabab, Marsa Fighera, Marsa Samaday sono alcune. Adatte per tutti i livelli di esperienza subacquee hanno ciascuna una caratteristica particolare. Per quelle citate, la prima dà la possibilità di vedere – fortunati – il rarissimo dugongo, la seconda può regalare l’incontro con squali di barriera, la terza per poter osservare i famosi tappeti di anguille giardiniere.

Wadi El Gimal a sud di Marsa Alam Wadi El Gimal a sud di Marsa Alam